Loc-I-Bolliti-di-Barolo-16


L’evento enogastronomica "I Bolliti di Barolo" si terrà a Barolo domenica 27 novembre.
A partire dalle ore 11.00 di domenica 27 novembre sarà protagonista il “bollito” di Andrea e Martina Sandrone, maestri di carni e salumi a Barolo, custodi della preziosa ricetta del grande lesso  trasmessa loro dal papà Franco, uno dei tipici piatti della gastronomia langarola.

Il bollito potrà essere apprezzato, caldo e fumante, nei classici sette tagli di selezionate carni di vitello piemontese della coscia, integrato dalla gallina nostrana e dai gustosi cotechini, accompagnate da cugnà, salse e bagnet ai differenti sapori.
Il menù si completa con antipasto, raviole al plin in brodo, contorni di verdure ed il dessert.
I vini che si abbineranno alle portate, sono quelli prodotti in Barolo.
Il pranzo verrà servito ai tavoli nel padiglione riscaldato ed allestito in Piazza Caduti per la Libertà; in caso di maltempo il desco si terrà nel Tempio del Castello comunale Falletti.

Il prezzo del pranzo (segue menu), bevande e vini inclusi è di € 30,00.

-    Sformatino di cardi con crema di acciughe
-    Bollito misto
-    Salse: salsa verde, salsa rossa e maionese tonnata
-    Insalata verde mista
-    Agnolotti in brodo
-    Pere al vino e Panna cotta
-    Caffè
-    Acqua e Vini (Dolcetto d’Alba - Barolo di Barolo)
-    Barolo Chinato e Milla (liquore alla camomilla con grappa)

Prenotazioni entro venerdì 25 presso la Macelleria Sandrone Andrea e Martina a Barolo o ai seguenti numeri telefonici: 0173 566430 - 338 7518743 - 339 7318100.

Corona l’evento, in piazza, il mercatino delle tipicità e le caldarroste.

L’occasione sarà propizia per visitare il Museo del Vino (WI.MU), un allestimento innovativo, un percorso nell’emozione del vino; l’Enoteca Regionale del Barolo con sede all’interno delle antiche cantine marchionali, la più vasta gamma di etichette ed annate del celeberrimo vino; il Museo dei Cavatappi che raccoglie una serie di questi storici e particolari attrezzi.

Barolo offre, a fine novembre, un'atmosfera da antivigilia di Natale; i profumi del mosto che fermenta nei tini, la pluralità di assaggi e le degustazioni di prodotti enogastronomici presso le botteghe tipiche, i ristoranti, i caffè e le molte cantine, suggeriranno la scelta dei doni per le feste di fine anno. Il livello della qualità dell’accoglienza nella pluralità delle strutture ricettive non deluderà le attese.

La locandina è stato realizzata dall’artista barolese Tilla (Maria Cristina Boero Baroncelli).

Info: tel 0173 566430 - 339 7318100 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.barolodibarolo.com