VINI CORSARI 2015-1


Castello Falletti di Barolo, 29 e 30 Novembre 2015.

L’Associazione Culturale Giulia Falletti di Barolo presenta: una manifestazione di 30 vignaioli europei, nel Castello comunale di Barolo.


29-30 Novembre 2015
Orario 11h-18h
Desgustazione e vendita.

Cari corsari,

siamo contenti di annunciarvi il ritorno di Vini Corsari: un ritrovo di 30 vignaioli europei nel Castello Comunale Faletti di Barolo.
Per la terza volta, il paese di Barolo ospiterà una degustazione di vini non originari della sua appellazione, permettendo al pubblico di scoprire vini di altri territori nella prestigiosa e simbolica cornice del Castello del paese, con l’ambizione di stimolare il dialogo interculturale tra produttori e con il pubblico.
Si tratta di vignaioli che condividono un approccio artigianale al vino e l’intento di restituire nelle loro produzioni il terroir, tutelato e valorizzato attraverso una viticoltura rispettosa dell’ambiente e volta ad esercitare e approfondire i saperi e le pratiche pazientemente forgiate dalle generazioni precedenti.
Il fatto che Barolo accolga un incontro di vignaioli di altri luoghi rappresenta un’apertura allo scambio, alla dialettica e alla condivisione tra vignaioli di diverse regioni europee che sono militanti senza proclami, per una causa comune attraverso l’etica di produzione dei loro vini.

Perché Vini Corsari?

Il nome Vini Corsari rimanda all’opera di Pier Paolo Pasolini “Scritti Corsari”. Omaggio allo scrittore, artista e anche polemista, che in questo lavoro raccoglie una serie di articoli tematici, condannando – già 40 anni fa -, l’omologazione culturale, la perdita di diversità e di individualità culturali locali italiane; incoraggiando atteggiamenti di dissenso nei confronti di una società consumistica e schiava delle mode. Pasolini è difensore di un’autenticità senza artifici: amante del vino perché vicino alla rustica semplicità del mondo contadino. L’ambizione pasoliniana di un approccio ancorato ai territori, complesso, carnale e ricco di sfumature, è lo stesso che si rivendica quando ci si accosta al tema del vino.

Lontano dalle etichette (biologiche biodinamiche naturali), la nostra esperienza vinicola ci esorta a scoprire i vini alla loro sorgente, perché ci sia restituita un’idea concreta del luogo, del territorio e della loro storia; per poter infine apprezzare quei vignaioli che ci introducono nella loro dimensione fisica e temporale, al di là delle loro certificazioni o etichette. Inoltre, il tema corsaro rimanda alla dimensione del viaggio e della scoperta: un navigare in un epoca turbata dalle crisi culturali e dalla scomparsa dei saperi artigianali. Il viaggio continua nel vino che, in questa degustazione, ci farà navigare dal Portogallo all’Italia tra profumi, gusti e strutture ben distinti. Infine, dell’aspetto corsaro, noi esaltiamo lo spirito filibustiere, provocatore nonché goliardico.

Organizzazione

Organizzato dall’Associazione Culturale Giulia Falletti di Barolo, con la collaborazione di:
Cantina Giuseppe Rinaldi
Les amis de la cugnette/Vin Passion (Lyon)
Os Goliardos (Portogallo, Lisbona)

Una risposta ad ogni domanda

Quando?
29-30 Novembre 11-18h
Dove?
Nel Castello Comunale Faletti di Barolo
Quanto?
20€ ingresso giornaliero
Prevendita?
Fino al 15 Novembre, via mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 15€ un giorno, 30€ due giorni
Bicchieri?
Cauzione euro 10, restituite al momento della resa del bicchiere
Pranzo?
Punto di ristoro nelle sale del Castello
È possibile acquistare i vini in degustazione?  
Sì. Ogni vignaiolo venderà direttamente al pubblico i vini disponibili, ad un prezzo corsaro.