Sito BarolodiBarolo 2

Enoteca Regionale del Barolo
Piazza Falletti, 1 - 12060 Barolo (Cn)
Tel. +39017356277 
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito internet: www.enotecadelbarolo.it

iconmonstr facebook 4 icon  iconmonstr twitter 4 icon 1  or instagram icon black pngblack instagram icon free black instagram icons gvuaonma

Data Apertura: 12 Maggio 1982
Presidente: Federico Scarzello
Staff: Cristiana Grimaldi, Maria Angela Foggetti

INFORMAZIONI

Orario di apertura:

  • da aprile a metà novembre: dalle 10,00 alle 18,30
  • metà novembre, dicembre e marzo: dalle 10,00 alle 17,00

Le degustazioni terminano mezz'ora prima della chiusura

Giorno di chiusura: Mercoledì

Periodo di ferie: Gennaio e Febbraio

Degustazioni: Si (fino a 32 Barolo ogni giorno, il costo dipende dal numero degli assaggi)

Eventuali attività: Presentazione ufficiale dell'ultima annata di Barolo in commercio (mese di giugno)

Pagamento con carta di credito: VISA, VISA Electron, MasterCard, CartaSì, Maestro, Bancomat

Collocazione: presso il Castello di Barolo

IMG 3333

IMG 3674

 

Barolo32DEG sitoweb

Ospitata nella storica e magnifica sede del Castello Falletti (vedi la parte introduttiva relativa alla storia del Castello nella sezione Il paese), l’Enoteca Regionale del Barolo nasce nel 1982, per iniziativa di Battista Rinaldi, Sindaco di Barolo dal 1970 al 1975, che si adoperò durante la sua amministrazione, perché il Castello diventasse proprietà comunale, e sede dapprima dell’Enoteca comunale, poi dell’Enoteca Regionale del Barolo, di cui fu primo presidente.
L’Enoteca ha l’incarico di favorire con iniziative di ogni tipo la promozione e la tutela dell’immagine del vino Barolo e del suo territorio e rappresenta un’ampia vetrina della produzione vinicola degli undici Comuni che costituiscono la zona d'origine di questo celeberrimo vino.
Per perseguire questo obiettivo l’Enoteca ha realizzato un ampio spazio espositivo, che accoglie Barolo provenienti da tutta l’area della denominazione, e una vasta area degustazione, ospitata nelle antiche cantine dei marchesi Falletti. I visitatori possono così avvicinarsi all’assaggio meditato delle bottiglie di Barolo presenti, in vendita ad un prezzo concordato direttamente con le singole aziende, e tutte passate al vaglio di un'apposita commissione di degustazione, la quale giudica l'idoneità dei vini in base a campioni rigorosamente anonimi.
Naturalmente, dato il suo ruolo istituzionale, l’Enoteca svolge anche e soprattutto altre funzioni, ed è il centro della vita culturale a Barolo, ospitando non solo manifestazioni legate al vino Barolo e alla sua storia (come la presentazione ufficiale dell’annata, presentazioni di volumi, convegni e dibattiti legati alle problematiche della vitivinicoltura nell’albese), ma anche manifestazioni di carattere artistico e culturale, ed iniziative legate alla salvaguardia e alla tutela del patrimonio storico, artistico, culturale e alla valorizzazione delle tradizioni enogastronomiche del territorio.
La vita dell’Enoteca è regolata da un Consiglio di Amministrazione comprendente tutti i Sindaci dei comuni compresi nell’area di produzione del Barolo, da rappresentanti della Provincia di Cuneo, della Regione Piemonte, nonché della Camera di Commercio di Cuneo, del Consorzio Tutela Barolo e Barbaresco e dell'Accademia del Barolo.